Cammino..

Cammino..

.. incrociando sguardi estranei che allora volta incrociano sguardi estranei. Mi domando sulla loro vita. Mi domando sulla mia vita. Mi chiedo chi sono e dove vado.  Mii chiedo chi sono e dove vanno questi sguardi estranei. MI chiedo cosa cerco. Mi chiedo cosa...
Chi sono e dove vado?

Chi sono e dove vado?

Ogni giorno una folla di immagini mi fanno compagnia. A volte, troppe, sperimento di non essere presente a me stessa. Come faccio a capirlo? Mettendomi in un punto di osservazione più interno, attivando lo sguardo interno, osservo il mio agire e il mio sentire come un...
Stazione Termini – 30 settembre 2016

Stazione Termini – 30 settembre 2016

Mi colpisce questa targa… “nessuno muoia più abbandonato”, direi che siamo ancora ben lontani da questo obiettivo. Provo a connettermi con ciò che può provare una persona che muore sola, su un marciapiede, fra tante persone che passano senza vederla. Ed è...
“Ho visto un porco con tre occhi in giacca e cravatta -tipico- c’era una strana ragazza alle finestre del grigio,  un enorme pesce bloccato come un vecchio disco aguzzo, a un certo punto però la santa vista si è oscurata nel palinsesto del giorno ma poi la libertà zebrata sognava ed saltata giù e poi su. Cara Anna non mi fare inciampare negli scalini, mentre cerco, questa sera e per sempre.”

“Ho visto un porco con tre occhi in giacca e cravatta -tipico- c’era una strana ragazza alle finestre del grigio, un enorme pesce bloccato come un vecchio disco aguzzo, a un certo punto però la santa vista si è oscurata nel palinsesto del giorno ma poi la libertà zebrata sognava ed saltata giù e poi su. Cara Anna non mi fare inciampare negli scalini, mentre cerco, questa sera e per sempre.”

(scritto ispirato guardando i murales per le strade di Roma) Il bello è in città! ritagga questo post con una foto appena lo vedi. Passando con il bus per Primavalle e Torrevecchia mi accorgo che una nuova vitalità colorata si è fatta strada nel grigiore a cui, senza...
E se la vita avesse un senso?

E se la vita avesse un senso?

È una domanda che capita di farsi di tanto in tanto, distrattamente, specie quando tocchi il fondo e tutto ha il sapore del nonsenso e sembra che non ci sia più nulla per cui valga davvero la pena di vivere. Allora capita di fermarsi un attimo, nella routine frenetica...